Uh che meraviglia! E non si sa, le mogli? Fatte apposta per scoprire i difetti del marito. -Uno,nessuno e centomila -Luigi Pirandello

venerdì 16 ottobre 2009

Osservavo la morte silenziosa di un ape.
Sola. A miei occhi, cosi vulnerabile e finita. Andare a morire.

Oguno di noi quando muore, è solo.

Vorrei capire il cilo di ogni cosa, ed osservare il mondo dall'alto.

Vorrei sapere tutto ,e nell'insieme non vorrei sapere niente.

6 commenti:

Clelia ha detto...

un bel vantaggio saper tutto e non essere niente. ciò ti permetterebbe di guardare il mondo da una prospettiva distante cogliendo nel frattempo i fatti salienti e i dettagli irrilevanti.

Clelia

Marta ha detto...

sarebbe perfetto poter sapere tutto
e contemporaneamente non sapere nulla
a volte ingenuamente
a volte stando sopra tutto

è solo confusione, però,
in ogni caso...

sarebe perfetto poter sapere nulla, ma sapere nulla sarebbe, forse, come sapere molto!

giardigno65 ha detto...

anche quando si nasce ...

il resto è un regalo !

Ukiyo ha detto...

Ma tu guarda!
questa foto è familiare.
E' come quella che ho fatto l'altro giorno,quando ero in giro per il cortiele assieme ad elisa.
Ebbene si mia cara,il concetto che volevo esprimere con quella foto,è quello che hai appena descritto tu.
Il tutto è il niente è una forma di ipotesi che intriga da sempre l'uomo,sarà proprio che quando si dice gli opposti si attragono,non si riferisca alle coppie,ma bensì a questo.
A qusta complicatezza umana,
a questa misticità,a questa innaturaità naturale.
Mi chiedo come sarebbe se non sapessimo nulla e basta,senza altri significati.
Il niente,il tunnel del vuoto,del buio.
Chissà che non sia questa la vera fine del mondo,la fine dell'elaborazione della mente umana.

Osservare dall'alto va bene,ma come sai benissimo.ciò mi paragonerebbe a Dio,e l'idea non mi va a genio per niente eheh.

Un bacione.

Marta ha detto...

la sinestesia è una cosa eccezionale. è scentificamente provata, ed è anche scentificamento provato che esiste gente predisposta più di altra...
diciamo poi che l'arte è la materia che la sfrutta maggiormente...
piano piano scriverò tutta la tesina...
metterla tutta in una volta sarebbe stato un suicidio, perchè era di 12 pagine.
comunque sarà messa nell'ordine corretto, seguendo i vari "capitoli" che ho scritto...che sono paragrafi in effetti...
per cui piano piano la leggerai...
le immagini sono anche quelle della tesina, non metterò quelle della copertina...
mi fa piacere che ti interessi!

Marta ha detto...

ad ogni età si sa sempre davvero troppo poco