Uh che meraviglia! E non si sa, le mogli? Fatte apposta per scoprire i difetti del marito. -Uno,nessuno e centomila -Luigi Pirandello

lunedì 31 agosto 2009

Dicerie passate,che ricordano il futuro. dicerie,che restano tali.

Piove. Il cielo è cupo,grigio. Proprio come me. Lo stereo da vita al suo concerto malinconico.
Piove. E il mio sguardo,gli fa compagnia. Piove. E non riesco a non piangere,e a credere,che la lacrime possano diventare cosi pesanti,da non poter più respirare. Piove,ma presto finirà.
E mentre il silenzio ancheggia fastidioso nella mia stanza,non faccio che pensare a quel viso,quegl’occhi,che da sempre mi hanno accompagnato. Un qualcosa,che nessuno può descrivere. E’ solo un racconto,quello che quando piove,emerge quasi silenziosamente,nitido.
Qualcosa che non dimenticherò mai,unico,raro,o forse semplicemente,per la prima volta mio.
.

.

.

.

.

.Adesso ha smesso di piovere.

6 commenti:

Ukiyo ha detto...

ha smesso di piovere..ma io non ho smesso di piangere..
noi uomini siamo sempre stati attratti dal paragone di pioggia e pianto..
e non sempre questo è stato dettato dal caso..
frankie..quel volto non ti abbandonerà fin quando non smetterà di piovere dentro di te..forse fuori,spiccherà il sole,inizierà nuovamente l'estate (e già siamo arrivati li che ancor deve iniziare l'autunno) ma dentro ancora il sole non fa capolino..e non lo farà mai,finchè non ce lo imporremo noi..
piove ancora..
ma non sarà per sempre..
risuona di frase fatta è vero,che tu quanto me odii..
però,io ci credo..

ti amo amore mio

Clelia ha detto...

Le tue parole accompagnate dal suono di questa ballata mi hanno fatto pensare alla pioggia che la mia Londra versa ogni giorno, ma il sole non manca mai ... solo un raggio a ricordarci che esiste!

ps. complimenti per il blog, tornerò a seguirti


Clelia

Folle sulle punte_ Il Cappellaio matto alla ricerca del the!(e della sua alice!) ha detto...

Sam hai solo troppa ragione. Fuori ha smesso di piovere da un po’,ma dentro niente se ne andrà mai. Perché quando smette di piovere si sa, presto o tardi ricomincerà di nuovo. Un circolo vizioso,di cui io non riesco a privarmi.
Ti voglio bene.


Ti ringrazio Clelia,per i complimenti, e sai per una volta vorrei perdermi nella tua Londra e non trovare più la strada. Sotto la pioggia sarei più libera. Sotto la pioggia lontana sarei più io.

-ELA- ha detto...

Adoro il tuo modo di scrivere, sai ho sempre pensato, ma non mi chiedere perchè, che quando piove è perchè qualcuno è triste, è come se si aprisse il cielo e scericasse tutte le lacrime delle persone afflitte..comlimenti per il blog, ma l'altro non lo segui più?? Ciao un bacio!

Squilibrato ha detto...

Piove. Ci sono le stagioni delle piogge. Ma se c'è calore, finita la stagione, si può ammirare lo spettacolo di un arcobaleno e godere dello risplendere del sole (o della luna per chi preferisce). Chi lo sa, magari domani pioverà di nuovo. E dopodomani c'è il sole. Previsioni metereopatiche.

Folle sulle punte_ Il Cappellaio matto alla ricerca del the!(e della sua alice!) ha detto...

Perdonate la mia assenza temporanea,questioni di menti.

Cara Ela sto per riprendere.
UN bacio!